Accesso ai servizi

Storia

Storia


Il nome Niella Belbo, trasformazione di Nigella ad Belbum, deriva da un'erba che cresce fra le messi, la Nigella Sativa; pianta annuale della famiglia delle ranuncolacee, originaria del Medio Oriente, conosciuta ed apprezzata dalle culture Egiziana ed Ebraica; studi sulle sue proprietà sono poi stati condotti da ricercatori arabi nel medioevo. Il paese è citato, per la prima volta, in un atto del 1033 con il quale il Marchese Adalberto fondava in Parma l'Abbazia di Castiglione dotandola di proprietà terriere in Alta Valle Belbo. Dal Marchese Bonifacio del Vasto passò poi ai Marchesi di Cortemilia e ai vari rami dei del Carretto, per entrare poi a far parte dei domini dei Savoia verso il 1600 sotto Carlo Emanuele II°. Era munito anticamente di un castello e cinta di mura, del castello costruito nel XIII secolo da Antonio Grattapaglia, vassallo dei Carretto non rimane più nulla; danni irreparabili sono stati causati dalle truppe del Visconti nel 1431 e durante la guerra della Reggenza.